Come scegliere un olio essenziale

Postato il

L’aromaterapia è l’arte di utilizzare gli oli essenziali in tutti gli ambiti: salute, benessere, cura del corpo e dell’ambiente.

Il termine aroma vuol dire profumo, che viene utilizzato dalle piante per diversi fini: richiamare gli insetti impollinatori o allontanare quelli nocivi.

L’olio essenziale è una micela complessa di sostanze volatili aromatiche prodotte naturalmente dalle piante in percentuali molto piccole e nonostante il nome non sono sostanze oleose.

Si trovano in diverse parti della pianta: nei fiori (gelsomino), nella resina (mirra), nella corteccia (cannella), nelle radici (angelica), nella buccia dei frutti (mandarino), nelle foglie (eucalipto), nei frutti (finocchio), nel legno (cedro).

Dalla pianta dell’arancio invece vengono ricavati oli differenti, con differenti caratteristiche: dalle bucce e dai  frutti (arancio dolce), dai rametti e dalle foglie (petit grain) e dai fiori (neroli).

Gli oli essenziali vengono assorbiti attraverso due vie: esterna (inalazioni, bagni, massaggi..) e interna tramite l’assunzione orale. Sono poco solubili in acqua e molto solubili negli oli vegetali.

 

Gli oli essenziali sono sostanze molto concentrate e potenti che richiedono una serie di accortezze:

  • non vanno mai applicati puri ( se non in pochissime eccezioni);
  • bisogna conoscerne la qualità e la purezza;
  • prima di ingerirlo chiede consiglio ad uno specialista;
  • alcuni sono troppo stimoltanti e per questo sarebbe meglio chiedere ad un medico prima di utilizzarli in gravidanza;
  • ci sono oli fotosensibilizzanti che non vanno utilizzati se nelle 24 ore successive si intende esporsi al sole o a lettini abbronzanti.

 

Come beneficiare delle proprietà degli oli essenziali?

 

  • diffusione ambientale attraverso aromadiffusori;
  • contatto con la pelle con massaggi;
  • L’ingestione

 

Attraverso l’aromadiffusione le microgocce di olio essenziale raggiungeranno  i polmoni e da qui tutto l’organismo e si depositeranno sulla pelle.

Nel massaggio aromatico si diluiscono gli oli essenziali in un olio di base, come l’olio di jojoba o di mandorle dolci, prima di applicarli sulla pelle. Può essere effettuato su tutto il corpo, oppure su una porzione limitata a seconda delle necessità. Il massaggio è molto efficace per: alleviare stress e tensione, favorire un rilassamento profondo, sciogliere la muscolatura, ridurre i dolori, migliorare il tono e l’elasticità della pelle.

I bagni nelle essenze posso essere utili per detossificare, drenare i liquidi in eccesso, finfrescare o riscaldare, energizzare e allontanare la stanchezza, calmare e sedare rabbia, agitazione o collera, alleviare dolori muscolari e articolari, curare la pelle, migliorare e favorire un sonno ristoratore.

Gli oli essenziali non si sciolgono in acqua,ma devono essere emulsionati con una base di sale e un cucchiaio di olio. Prima ci si immerge e poi si versa il composto aromatico e vanno utilizzati dalle 6 alle 20 gocce di oli essenziali, a seconda del tipo di olio. Posso essere utilizzati anche sotto la doccia, versandone 2 o 3 gocce su una spunga.

 

Come visto, l’aromaterapia  agisce su processi fisici, mentali e spirituali e può essere considerata un valido aiuto nella vita di tutti i giorni.

Condividi su: